1. OBBLIGHI, DIVIETI E RESPONSABILITA' DEL CLIENTE

1.1 Il Cliente è chiamato all'uso di Internet con rispetto, cortesia e responsabilità nei confronti degli altri utilizzatori di Internet. Lineahosting si aspetta che il Cliente, all'atto dell'acquisto, disponga già delle necessarie competenze di base in merito al funzionamento di Internet, ai comportamenti che sono comunemente accettati ed a quelli che sono comunemente da evitare.
1.2. I servizi di Lineahosting possono essere utilizzati esclusivamente per propositi consentiti dalla legge. La trasmissione, distribuzione o conservazione di qualsiasi materiale in violazione di una o più leggi dello stato Italiano è proibita.
1.3 Qualsiasi violazione di sistema o di sicurezza della Rete informatica è proibita, e può comportare perseguibilità legale sul piano civile e penale. Esempi di tali violazioni includono ma non si limitano a: a) accesso non autorizzato b) uso, tentativo di violazione o scansione di sistemi di sicurezza e misure di autenticazione informatica, di dati o di traffico. c) Interferenza con il servizio di qualsiasi utente, host o network
1.5 L'utilizzo dei servizi con le seguenti modalità o finalità è altresì proibito:
1.5.1 Ospitare o reindirizzare a programmi di investimento ad alta resa, schemi piramidali, catene di S.Antonio, ecc.
1.5.2 Ospitare o reindirizzare a materiale che promuova o agevoli la violazione dei diritti d'autore.
1.5.3 Ospitare, diffondere o o reindirizzare a materiale relativo a exploit, virus, trojans, worms, falle di sicurezza e più in generale alla violazione fraudolenta della sicurezza informatica.
1.5.4 Ospitare o reindirizzare a materiale eccessivamente violento, che inciti violenza, discriminazione, odio; materiale apertamente favorevole alla pedofilia; materiale che sia diffamatorio o che violi la privacy di un individuo; materiale che crei un rischio per la sicurezza o la salute di un individuo, che comprometta la sicurezza nazionale o interferisca con una indagine da parte delle autorità;
1.5.5 Eseguire o mantenere IRC servers e software correlati: bnc, eggdrop, IRC bots, BitchX, Xircon ecc. ove non preventivamente autorizzati da Lineahosting
1.5.6 Configurare un open proxy nel proprio account
1.5.7 Configurare di un open relay nel proprio account
1.5.8 Rivendere a terzi servizi di hosting in cui si forniscano principalmente account di shell.
1.5.9 Ospitare o reindirizzare a materiale inerente la diffusione di documenti o software utilizzati per attività di cracking, DoS, Forgery, infezione o scansione di sistemi informatici.
1.5.10 Configurare servers/nodi di condivisione files peer-to-peer (inclusi file torrent).
1.5.11 Ospitare materiale inerente il gioco d'azzardo, i casinò on-line o comunque contenuti non conformi alle disposizioni della legge 401/1989 e successive modifiche ed integrazioni, in assenza delle necessarie autorizzazioni previste dalla normativa vigente.
1.5.12 Ospitare o reindirizzare a materiale apertamente favorevole alla pedofilia, all' incitamento all'odio razziale o religioso, alla discriminazione sessuale o comunque offensivo o contrario all'ordine pubblico ed al buon costume.
1.5.13 Abuso delle risorse di sistema (CPU, RAM, I/O). Per abuso delle risorse CPU di sistema si intende eseguire processi che impegnino l'equivalente del 50% o più delle risorse CPU disponibili per un prolungato periodo di tempo, quantificabile in 2 ore consecutive oppure nella media di 24 ore. Per abuso delle risorse RAM di sistema si intende un utilizzo medio giornaliero superiore al 100% della quantità di RAM garantita dal piano VPS scelto, intendendo escluso il valore di picco (definito con il termine "burstable",ove presente). Per abuso delle risorse I/O si intende utilizzo intensivo e prolungato delle risorse I/O, tale da causare effetti negativi su altri account di altri Clienti, ospitati sullo stesso server fisico. Al verificarsi di tali abusi di risorse, Lineahosting si riserva il diritto di compiere le seguenti operazioni:
a. addebitare al Cliente costi addizionali che dipendono dall'ammontare delle stesse, previa comunicazione al Cliente.
b. richiedere al Cliente la riduzione dell'uso delle risorse fino ad un livello accettabile
c. eseguire un reboot del VPS o terminazione di qualsiasi processo in esecuzione sul Server che appaia utilizzare una quantità eccessiva di risorse di sistema, oppure procedere alla sospensione del servizio quando l'interruzione/inibizione di un singolo processo/script non sia facilmente applicabile e risolutiva.
1.5.14 Utilizzo con i seguenti software: TOR (exit nodes), Videochats (es:Camfrog, Visichat), Kloxo, Hola, HentaiatHome, iBusinessPromoter (e software similare), software booter/stresser di qualsiasi tipo, Hitleap o altri software per la generazione di traffico artificiale, Multics, CCcam o software similari, software mining di moneta virtuale, spam Bots di qualsiasi natura.
1.5.15 L'utilizzo per game servers è consentito purchè nel rispetto degli altri termini di queste AUP ed a condizione che non siano fatti frequente bersaglio di attacchi di tipo Denial of Service (Ddos)
1.5.16 L'utilizzo per la pubblicazione di materiale erotico o per adulti è consentito purchè nel rispetto delle norme vigenti.

1.6 L'abuso e l'uso improprio della posta elettronica sono un problema serio, e non tollerato da Lineahosting.
1.6.1 Definizione di UCE (Unsolicited Commercial E-mail), o di SPAM:
L'invio massivo di email non richieste dai destinatari, siano esse di natura commerciale o meno, ai fini di questo documento sono considerate "SPAM". Per email "non richieste" si intende comunicazioni inviate a destinatari i quali non abbiano fornito ESPLICITO, DELIBERATO e REVOCABILE consenso, che sia DIMOSTRABILE, alla ricezione di tali email. Per "invio massivo" si intende l'invio a più destinatari di un messaggio di contenuto sostanzialmente invariato e di carattere generico, ovvero non immediatamente riferito al destinatario o ad un contesto tra mittente e destinatario. La trasmissione di SPAM o il supporto a tale attività mediante la pubblicazione di materiale utile al perpetramento di attività di SPAM attraverso i servizi di Lineahosting sono espressamente proibiti.

1.7 Messaggi non richiesti ai newsgroup o altre forme di pubblicità assimilabili allo spamming e che facciano riferimento qualsiasi IP o URL ospitato da Lineahosting, sono espressamente proibiti.Altre attività correlate all'email e non consentite sono:
1.7.1 Utilizzo di indirizzi email ospitati su indirizzi IP di Lineahosting per la ricezione di risposte ad una attività di SPAM.
1.7.2 Spamming attraverso proxy servers esterni, IP tunneling, aggregazione di proxy list o installazione di servizi proxy email
1.7.3 Ospitare pagine web oggetto di attività di spamming, anche se operato da altro Network (spamvertising)
1.7.4 UCE/UBE attraverso qualsiasi altro strumento, quali ad esempio chat, commenti, ecc.
1.7.5 Modificare artificialmente gli headers di una email inviata (spoofing)
1.7.6 Utilizzo improprio del servizio SMTP per attività di invio email di massa da parte del Cliente, anche se per finalità lecite e/o contenuti legittimi. Con il termine " utilizzo improprio" si intende una violazione di uno qualsiasi dei punti elencati al cap. 3 e successivi paragrafi di questo documento. Le medesime limitazioni si applicano indipendentemente dalle modalità di invio (SMTP, sendmail, phpmail).

2. CONSEGUENZE DIRETTE DI UNA VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI,DIVIETI E RESPONSABILITA' DEL CLIENTE

Le violazioni di un qualsiasi punto del capitolo 1 di questo documento possono essere seguite, a sola discrezione di Lineahosting, da una Notifica di violazione agli indirizzi email indicati dal Cliente come contatto tecnico o amministrativo del servizio. E' responsabilità del Cliente accertarsi che tali indirizzi email siano sempre funzionanti e quotidianamente controllati. La mancata ricezione di una Notifica di violazione non costituisce un limite per Lineahosting all'applicazione di tutte le norme qui elencate, né libera il Cliente dalla responsabilità di rimuovere la violazione in una maniera considerata soddisfacente da Lineahosting. Qualora il Cliente provveda a segnalare a Lineahosting un recapito PEC (Posta Elettronica Certificata), questo verrà altresì utilizzato da Lineahosting per l'invio delle Notifiche di violazione.

2.1 Tutti i domini, siti, utenti o servizi che causino una violazione del presente regolamento devono essere prontamente rimossi dai Servers e dagli indirizzi IP gestiti da Lineahosting. Qualsiasi software impropriamente configurato o insicuro che causi una violazione del presente regolamento deve essere propriamente configurato, reso sicuro oppure rimosso. La mancata consapevolezza in merito a quali precauzioni e quali comportamenti adottare per un uso corretto del servizio di Lineahosting e la mancata conoscenza degli aspetti di sicurezza dei software/script installati all'interno del proprio Hosting account, non costituiscono esenzione dagli obblighi di cui al presente regolamento.
2.2 Il Cliente è tenuto a rispondere ad una Notifica di violazione entro i tempi indicati nella Notifica stessa, fornendo le appropriate spiegazioni in merito ai fatti contestati e indicando quali misure intende mettere in atto per risolvere in tempi rapidi le violazioni citate nella Notifica.
2.3 In funzione del tipo di violazione, della sua gravità, della sussistenza di precedenti violazioni, della quantità di segnalazioni e lamentele, degli obblighi contrattuali di Lineahosting nei confronti di terzi suoi fornitori e delle eventuali disposizioni di organi giudiziari competenti, Lineahosting potrà procedere con una delle seguenti operazioni:

a) Accesso al servizio per investigazione, cancellazione, messa in sicurezza.
b) Sospensione del servizio entro 24, 12, 6, 3, 1 ore o sospensione immediata, tramite disconnessione, reindirizzamento ad un avviso di sospensione o nullrouting dell' indirizzo IP e/o del dominio oggetto di violazione.
c) Blocco dell'accesso al server per il Cliente.
d) Rimozione di una o più unità disco contenenti dati del Cliente, nel rispetto dei diritti di tutela della Privacy e di non divulgabilità espressi nel contratto.
e) Cancellazione immediata del servizio.

2.4 Il Cliente titolare di un account in cui si verifica una violazione è responsabile, senza limitazioni, per il costo della manodopera impiegata da Lineahosting per eliminare la violazione e ripristinare il normale funzionamento dei server, del Network e dei servizi di Lineahosting tramite quei server e quel Network, nonchè i costi sopportati da Lineahosting per rispondere alle segnalazioni di abuso. Tale manodopera è classificata come ripristino da violazione di sicurezza con priorità di emergenza, ed è addebitata al Cliente al costo di 120,00 (centoventi) euro per ogni ora di lavoro.
2.5 In ipotesi di sospensione o cancellazione del servizio per violazione di una o più norme elencate, Lineahosting si riserva il diritto di estendere gli effetti della sospensione o cancellazione del servizio anche ad altri rapporti contrattuali funzionalmente ed inscindibilmente collegati con il presente contratto, regolarmente costituiti ed in essere con il Cliente.
2.6 IL CLIENTE DICHIARA ESPRESSAMENTE DI MANLEVARE DA QUALSIASI RESPONSABILITA' Lineahosting NONCHE' I SOGGETTI AD ESSA COLLEGATI PER I DANNI DERIVANTI DA UNA VIOLAZIONE DELLE CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SERVIZIO, ED IN PARTICOLARE SI IMPEGNA A FARSI CARICO DI TUTTI GLI ONERI DERIVANTI DA TALE VIOLAZIONE, INCLUSE LE SPESE LEGALI E LE SANZIONI PECUNIARIE IN CUI Lineahosting ED I SUOI OPERATORI DOVESSERO EVENTUALMENTE INCORRERE PER LA DIFESA, LA REGOLARE PROSECUZIONE E LA SALVAGUARDIA D'IMMAGINE DELLA PROPRIA ATTIVITA'.

3. NEWSLETTER/SMTP POLICY.
3.1 Le Mailing list sono un ottimo veicolo per la distribuzione concentrata, mirata ad pubblico ricettivo interessato, di informazioni. Di conseguenza, le mailing list sono utilizzate con successo come un efficace strumento di marketing diretto. Purtroppo, alcuni marketer abusano delle mailing list per mancanza di comprensione degli usi di Internet e delle regole del forum di pertinenza di e-mail. Altri non riescono a prendere precauzioni adeguate per evitare che le proprie liste siano utilizzate in modo abusivo. Lineahosting considera accettabile l'uso di Mailing list che rispettino i seguenti requisiti:
3.2 Gli indirizzi e-mail dei nuovi abbonati devono essere confermate o verificate prima dell'invio. Questa verifica si compie solitamente mediante un messaggio di posta elettronica inviato al sottoscrittore a cui egli/ella deve rispondere, o contenente un URL che egli/ella deve visitare, al fine di completare la sottoscrizione.
3.3 L'amministratore di Mailing list deve fornire un metodo semplice e facilmente individuabile per gli abbonati per rescindere dalla Mailing list, nonchè fornire indicazioni chiare ed efficaci per cancellarsi dalla mailing list. Gli indirizzi devono essere cancellati immediatamente dalla Mailing list, una volta che i legittimi titolari abbiano completato la cancellazione/disiscrizione.
3.4 L'amministratore di mailing list deve garantire che l'impatto degli invii sulle reti e gli host di terze parti sia ridotto al minimo, secondo le corrette procedure di gestione delle liste quali l'eliminazione di indirizzi non validi o inesistenti, e deve prendere misure per garantire che le spedizioni non causino sovraccarichi sulle reti/server più piccole. Ciò si ottiene mantenendo una frequenza di invio mai superiore a 60 email al minuto.
3.5 L'amministratore di mailing list deve adottare misure adeguate per garantire che i propri elenchi di indirizzi email non siano utilizzati per scopi abusivi. Ad esempio, gli amministratori possono mantenere una "blacklist" di indirizzi e-mail in cui tutte le richieste di sottoscrizione siano respinte. Gli indirizzi saranno aggiunti alla blacklist su richiesta delle parti legittimate a utilizzare gli indirizzi di cui trattasi. Lo scopo della blacklist sarebbe quello di evitare che la sottoscrizione degli indirizzi indicati nella blacklist sia completata da parte di terzi non autorizzati. Tali blacklist dovrebbero anche dare agli amministratori di dominio correttamente autorizzati la possibilità di cancellare gli invii ai propri domini.
3.6 L'amministratore di mailing list deve fare adeguata informazione su come verranno utilizzati gli indirizzi degli abbonati, comprese le disposizioni in caso in cui gli indirizzi siano soggetti alla vendita o al commercio con terze parti. Una volta che una mailing list sia ceduta a terzi, potrebbe non essere più in regola con il consenso al trattamento dei dati contenuti nella stessa. Pertanto, coloro che stanno acquisendo le liste da terze parti devono obbligatoriamente esaminare i termini e le condizioni con cui gli indirizzi sono stati originariamente collezionati, per stabilire se i destinatari abbiano prestato consenso in modo specifico alla cessione dei propri dati a terze parti.
3.7 L'amministratore di mailing list deve rendere adeguata informazione circa la natura della mailing list, tra cui l'oggetto delle liste e la frequenza dei messaggi. Un cambiamento sostanziale di uno o dell'altra può costituire una nuova e distinta mailing list che richiede una nuova accettazione da parte dei destinatari.

3.8 Si invita il Cliente ad utilizzare appositi software (standalone oppure da installare su server) per la gestione di Newsletter e Mailing list, sfruttando l'smtp server fornito con i nostri servizi oppure sendmail nel caso di software installati su server. L'uso dei suddetti software deve obbligatoriamente prevedere la possibilità di programmare la frequenza di invio in modo da rispettare le linee guida (cfr. par. 3.4.4 e 3.4.9)
3.9 Le frequenze massime di invio per VPS sono i seguenti: 60 bulk email per minuto, 600 email per ora e 5.000 bulk email giornaliere per indirizzo IP. Lineahosting si riserva la facoltà di rivalutare questi limiti con il Cliente, caso per caso e secondo le specifiche esigenze.

Pagina generata il: Friday October 20, 2017

I nostri Partners: